ripensiamovenezia.it

Pensieri e parole dei veneziani per il futuro dei veneziani

ripensiamovenezia.it header image 3

About

Link permanente: http://ripensiamovenezia.it/about/

Pensare… pensare…

Spesso sentiamo i nostri amministratori locali ed i nostri politici usare il termine “pensare”.

I progetti vanno pensati, l’iniziativa è stata appositamente pensata…… ma alla fine il cittadino si trova sempre a combattere con la burocrazia, la mancanza (purtroppo spesso) di competenza nella gestione di progetti piccoli, medi e grandi… e tutto perchè spesso chi deve “pensare per noi” pensa – anche non volutamente – in modo errato… senza quindi il consenso di chi magari ha consentito la sua elezione a sindaco, presidente o parlamentare.

E’ per tal motivo che ho voluto avviare il sito ripensiamovenezia.it, ovvero per consentire ai veneziani – o chiunque abbia qualcosa da suggerire – di poter pubblicare interventi, discussioni, contributi fotografici, video su ciò che richiede un profondo ripensamento nella gestione della città di Venezia.

So già che alcuni diranno: non basterebbe il Web per contenere tutte le possibili iniziative. L’idea di questo sito è pertanto quella di iniziare a raccogliere, catalogare per argomenti sia le problematiche che le possibili soluzioni alle stesse… Si vuol quindi giungere di fatto a creare un “sito Web bianco” su ciò che i Veneziani vogliono per Venezia e su come – tecnici e non tecnici – risolverebbero i diversi problemi che angosciano la città e chi quotidianamente ci vive, ci lavora e vi si sposta. 

Chiunque desiderasse contribuire al blog può contattarmi al mio indirizzo di posta elettronica.

3 commenti

3 commenti ↓

  • 1 Gioacchino Poletto // 30 ago 2007 alle ore 16:25

    L’inziativa è lodevole e va supportata .. presente !

  • 2 diabolus // 23 ott 2007 alle ore 21:02

    a parte i lamenti, gli scleri razzisti e vario qualunquismo, dove sono le proposte per ripensare Venezia?

  • 3 elcodega // 24 ott 2007 alle ore 12:17

    a parte questo commento, tu cosa proponi? O aspettiamo sempre che ci sia qualcuno che ripropone per gli altri?

Lascia un commento